Contatto E-Mail : info@valoremedico.it

 


VALORE MEDICO WEB TV
Conosci i candidati con la nostra programmazione

QUESTI SIAMO NOI  (VIDEO DI PRESENTAZIONE)

 LA LISTA CONSIGLIERI (scheda  bianca)
 IN ROSSO I CANDIDATI  APPARTENENTI AL VECCHIO  CONSIGLIO


PIER LUIGI BARTOLETTI
Medico di Famiglia


FOAD AODI
Dir. Sanitario GPI e docente alla Sapienza


ROBERTO BONFILI
Medico  Oculista ospedaliero


 STEFANO CANITANO
Medico Radiologo ospedaliero


CLAUDIO COLISTRA
Medico  Pediatra


ALESSANDRO FALCIONE
Medico in formazione


FEBI  EDY
Medico legale


CARLO GAUDIO
Medico Cardiologo Direttore Dip.Sapienza


GIUSEPPE IMPEROLI
Internista DEA S: Filippo Neri


RAFFAELE MACARONE PALMIERI
Chirurgo Oncologo


LUIGI TONINO MARSELLA
Medico Legale


GABRIELLA NASI
Direttore Sanitario
Osp .Cristo Re


ROSA MARIA SCALISE 
Psichiatra Psicoterapeuta


CARLO TRANQUILLI
Medico Spec.Medicina dello Sport


FABIO VALENTE
Medico di Famiglia

REVISORI DEI CONTI


DEBORAH BADIA
Libero Professionista Med. Estetica


ANNA MARIA CIPRIANI
Medico Neurologo


SABRINA VALLETTA
Medico Specialista Ambulatoriale

COME SI VOTA

 PROGRAMMA

Medici Uniti per il Valore medico e patto con tutti i medici

 È il Valore Medico che sta arginando l’epidemia di coronavirus la più virulenta e devastante degli ultimi 50 anni. Il valore, la competenza,  la passione e il sacrificio di tutti i medici ovunque prestino la loro opera, tengono in piedi il sistema sanitario nazionale. Dall’ospedale,  allo studio del medico di medicina generale, dal medico sportivo interfaccia di migliaia di famiglie al direttore sanitario, dal medico legale a quello

 dell'INPS , dalla sanità universitaria , a quella privata convenzionata, dai medici stranieri, alle donne ed ai giovani medici che sono , la forza e il futuro della professione.

La nostra lista “VALORE MEDICO” comprende  professionalità diverse e complementari, provenienti dai vari settori della medicina, accumunate dall'obiettivo comune di rilanciare l’insostituibile ruolo del medico, la sua figura come fondamentale punto di riferimento della persona sofferente, il suo ruolo autorevole e disinteressato, in una parola il suo valore nella società.

Una  lista di #Medici Uniti# di prima linea che non hanno secondi fini, ne sono portatori di interessi nascosti, né operati da ipotetiche politiche.

Valore Medico, l'orgoglio ,autonomia ,unità ,indipendenza e della dignità e decoro professionale con il rispetto di tutti gli articoli del codice deontologico e le pari opportunità. Restituire al Presidente dell’Ordine e ai consiglieri il giusto peso nel rapporto con le   Istituzioni  e garantire la collegialità delle decisioni, delle innovazioni, rispettando tutti i patti presi. Fino   ad oggi questo non è avvenuto.

Il  nostro non è un programma ma un Patto da sottoscrivere. Ecco i punti principali che saranno confrontati di continuo con la consulta per il    lavoro medico formata da circa 100 medici esperti delle  varie specializzazioni, e dai Gruppi di Lavoro monotematici coordinati dai consiglieri ,ognuno nella sua competenza coinvolgendo altri medici specialisti in materia per concretizzare  un programma di lavoro per i prossimi 4 anni;

ASSUNZIONE DEI GIOVANI MEDICI: Dare continuità di lavoro ai giovani medici assunti in questi mesi per far fronte all’emergenza dettata dall’epidemia. A guerra finita non accetteremo a Roma e nel Lazio il congedo di nessuno di quelli che sono stati impegnati in trincea.

BORSE ENPAM PER GIOVANI MEDICI:  Intervenire presso l’Ente previdenziale per istituire borse di avviamento professionale di durata annuale per i giovani medici che non vengono ammessi  alle scuole di specializzazione.

EQUO COMPENSO CONTRO SFRUTTAMENTO E PRECARIATO: La sotto occupazione, il precariato, l’offerta di tariffe offensive,  sono il frutto di un'errata programmazione del ciclo formativo. Va ridefinito,semplificato, reso trasparente. Si deve partire dall’università’ e concludere con l’entrata nel mondo del lavoro. Matricola, laurea e specializzazione, devono costituire un percorso unico. Va stabilito un equo compenso per contrastare la liberalizzazione delle tariffe che producono sotto pagamento. Occorre avere il coraggio di farlo. Solo così si evita la fuga all’estero di risorse preziose per la nostra sanità

UNIVERSITA FORMAZIONE : L’Ordine deve accrescere i suoi rapporti con l’Università, per contribuire attivamente alla formazione dei nuovi medici e degli specializzandi. L'Ordine dovrà dare immediate risposte normative al ridotto numero degli accessi alle scuole di specializzazione ed al massivo ricorso al lavoromedico precario, che dovrà rapidamente essere azzerato.

TUTELA DONNE MEDICO:  La medicina è sempre più’ al femminile, ma restano ostacoli,difficoltà’ pregiudizi nella carriera , la maternità’, la violenza, sono solo alcune delle realtà’ quotidiane della medicina al femminile , servono maggiori percorsi di tutela e supporti che creino serenità’ nel quotidiano.

MEDICI STRANIERI :  operare per l’integrazione professionale, e per de burocratizzare tutti    i processi per l’avvio della professione rimuovendo tutti gli ostacoli dovuti a tempi lunghi per il riconoscimento dei titoli   difficoltà ad ottenere la cittadinanza che non  permette l’accesso ai concorsi del SSN ma li confina nelle strutture private.  Inoltre difendere il diritto alla salute per tutti 

SEMPLIFICAZIONE ED INNOVAZIONE:  L’atto medico è purtroppo e da troppo tempo sottoposto a vincoli  burocratici il cui livello ha superato la soglia di emergenza, troppi vincoli posti dalla politica  e dalle  amministrazioni e spesso in contraddizione,  stanno creando difficoltà nella cura e diagnosi. L’Ordine si farà parte attiva per  de burocratizzare il sistema e valorizzare le best   practics affinché i processi decisionali e organizzativi del SSN non producano limiti a diagnosi e cure, inoltre    tramite sistemi innovativi far arrivare l'ordine dei medici a tutti i medici di Roma e Provincia tramite Web e elezioni Online.

VIOLENZA:  Garantire la sicurezza a tutti i medici e operatori sanitari ,combattendo le aggressioni durante lo svolgimento dell'attività cosa purtroppo diventata quotidianità nelle   cronache

MEDICINA DIFENSIVA : i medici ormai lavorano con timore e paura che si ripercuote nell’assistenza a i cittadini. La serenità professionale del medico è elemento fondamentale per garantire cure migliori. Vanno intensificati i colloqui e le intese con gli altri ordini professionali . Deve essere esercitata una forte pressione affinché l'atto medico esca dai processi penali. interessati in primis quelli degli avvocati, con le assicurazioni

e i cittadini per rinforzare gli accordi,  fatti ma rimasti solo sulla carta,  che da un lato tutelino il cittadino ma dall’altro si facciano argine contro cause temerarie. Responsabilizzare il CTU con un registro da istituire presso l’Ordine.

PREVIDENZA E PENSIONE:  La pensione non è la fine della professione ma un momento integrante della storia professionale di un medico con il suo bagaglio di esperienza che deve essere messo a disposizione in un momento in cui sentirsi partecipi con   l'Ordine che deve diventare il riferimento previdenziale e pensionistico. L'Ordine deve difendere la pensione ditutti da medici giovani ai medici in pensione perché è un diritto e non è mai un previlegio.

La gestione dei nostri enti previdenziali deve rispondere a criteri stringenti di equità, sostenibilità, perequazione e congruità, e sembra necessaria una minor revisioni delle istituzioni che deve essere guidata dall'ordine dei medici

MEDICINA DELLO SPORT.: L’Ordine dei Medici deve essere promotore di un programma di ripresa in sicurezza delle attività sportive e dell’esercizio fisico terapeutico, soprattutto per il recupero post-COVID-19, attraverso una stretta collaborazione, sul territorio, dopo la lunga inattività,   tra I medici e i Pediatri di base,  gli specialisti in Medicina dello Sport, i Medici e le strutture universitarie e ospedaliere di riferimento.

 REGISTRI MONOTEMATICI :  va tutelata la figura del medico estetico ,medici di medicina non convenzionale, medici che applicano ossigeno ozonoterapia o metodiche  innovative che non rientrano tra le     scuole di specializzazioni, sono medici laureati in medicina e chirurgia ed abilitati. Vanno tutelati tramite i registri già presso l'Omceo di Roma o con nuovi registri, con requisiti pubblici e trasparenti a garanzia dell'alta formazione del professionista e la tutela dei pazienti. Il Registro non sostituisce la specializzazione ma garantisce la certificazione dell'alta formazione ed universitaria di ogni medico.

ECM: l’ aggiornamento professionale deve essere qualificato e gratuito, senza sanzioni , meno burocratizzato e snello,in linea con i reali bisogni, e non solo una compravendita di punti , e va organizzato secondo criteri di praticità e non solo teorici facendo sì che si integri nella pratica quotidiana a miglioramento le ore e i  periodi di lavoro nel reparto e nello studio medico devono costituire bagaglio formativo.

COMUNICAZIONE MEDICA:  L’universo social e la facilità di comunicare per tutti  ha creato un mondo di fake news e disinformazione , falsi santoni e pratiche scorrette, inducono pericoli al devono costituire un percorso unico. Va stabilito un equo compenso per contrastare la liberalizzazione delle tariffe che producono sotto pagamento. Occorre avere il coraggio di farlo. Solo così si evita la fuga all’estero di risorse preziose per la nostra sanità

COLLABORAZIONE INTER PROFESSIONALE: Implementare la collaborazione tra ospedali ,università , territorio  e medici di medicina generale e pediatri una comunicazione fondamentale affinché’ si crei una rete di assistenza migliorativa per il cittadino.

SALUTE E POLITICA: Occorre operare contro i tagli alla sanità e gli sprechi non controllati, che portano ed hanno portato nel tempo i medici a lavorare in condizioni non ottimali, turni devono costituire un percorso

unico. Va stabilito un equo compenso per contrastare la liberalizzazione delle tariffe che producono sotto pagamento. Occorre avere il coraggio di farlo. Solo così si evita la fuga all’estero di risorse preziose per la nostra sanità

RELAZIONI ESTERNE E ISTITUZIONALI. Affari Esteri e Rapporti con i Comune; promuovere collaborazioni con i comuni e municipi di Roma      e con paesi esteri tramite protocolli di collaborazione per decentrare la funzione dell'ordine e farlo arrivare a tutti i medici e i pazienti anche in provincia. Inoltre internazionalizzare la Sanità e la conoscenza medica e scientifica tramite scambi e gemellaggi  con paesi stranieri promuovendo la solidarietà e la telemedicina a livello Internazionale.

 

PRESENTIAMO
I CANDIDATI
PIER LUIGI BARTOLETTI : Medico di Famiglia

Medico di Medicina Generale
Specialista  in Angiologia Medica.

Vice Segretario Vicario Nazionale FIMMG (Federazione Italiana Medici di Medicina Generale).  
Segretario Generale Provinciale F1MMG di Roma.
 Dal 2001 ad ottobre 2014, Segretario Generale Regionale FIMMG Lazio.
Consigliere nazionale Federazione Sanità Confcooperatlve
Vice
Presidente Regionale Vicario Federazione Sanità Confcooperalive Lazio.

Membro del Comitato Etico Indipendente LazIo 2.
Membro della Commissione Tecnico-Scientifica dei Servizio Sanitario Regionale (SSR)

 Consigliere Superiore di Sanità dal 2001 al 2004.
Presidente
Scuola di Formazione Regione Lazio dai 1998 al 2000.
Presidente Socleta’ Italiana Medicina Generale di Roma dal 1998
al 2000.

 

FOAD AODI:  Dir. Sanitario GPI e docente alla Sapienza

Direttore Sanitario del Gruppo polispecialistico internazionale di Roma GPI s.r.l;
Docente a contratto del "Master di II livello in Cardiologia Diagnostica per Immagini" presso l'Università di Roma la Sapienza;
Fisiatria,Ortopedia e Traumatologia , Mesoterapia Antalgica , Chirurgia generale ;
Master in Ortopedia geriatrica presso Università “La Sapienza”;

Gia’ professore a contratto per l’insegnamento in “medicina fisica e riabilitativa” c/o i scuola di specializzazione di medicina fisica e riabilitazione
 dell’Università’ di Roma “la sapienza”

Presidente del Comitato Scientifico della B-Academy;
Fondatore e Presidente eletto dell’Amsi (Associazione dei Medici di Origine straniera in Italia) 
Fondatore e Presidente eletto delle Co-mai (Comunità del mondo arabo in Italia)  g;
Fondatore e Presidente eletto del Movimento apartitico, internazionale e trasversale “Uniti perUnire” 
Fondatore e Presidente dell'Unione medica euro mediterranea (UMEM) dal 2016;

 

ROBERTO BONFILI  Medico  Oculista ospedaliero
DIRETTORE U.O.S.D. OCULISTICA A.O. San Camillo-Forlanini, Roma
DIRIGENTE MEDICO : (ex X livello) in oculistica presso A.O. San Camillo-Forlanini di Roma
Ex Assistente medico di ruolo (ex IX livello) presso ospedale George Eastman assegnato al pronto soccorso e, a decorrere dal 1 giugno 1989,
 alla sezione autonoma di oculistica
EX Aiuto corresponsabile (ex X livello) in oculistica presso ospedale George Eastman nella  sezione autonoma di oculistica
Fino al 2019 :
Docente per le malattie dell’apparato visivo presso l’Università Nostra Signora del Buon
Consiglio di Tirana per il corso di laurea in infermieristica e per il corso di laurea in fisioterapia
Docente per le malattie dell’apparato visivo presso l’Università Nostra Signora del Buon
Consiglio di Tirana per la laurea magistrale in riabilitazione
Fino al 1997:
Docente per le malattie dell’apparato visivo presso la Scuola Infermieri Professionali IFO di Roma
Docente di Oculistica presso la Scuola Medica Ospedaliera di Roma
Docente per le malattie dell’apparato visivo presso la Scuola Infermieri Professionali
Università di Roma La Sapienza

 

STEFANO CANITANO: Medico Radiologo ospedaliero

Medico Radiologo Specialista in Radiologia Diagnostica e Oncologia Medica presso "La Sapienza"
 Diplomato in Clinical Risk Management presso la Scuola di Studi Superiori S.Anna di Pisa.
Dipendente del Servizio Sanitario Nazionale con rapporto esclusivo dal 1991, 10 anni di servizio in ospedale generalista (S.Giacomo),
18 anni di servizio presso l'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, IRCCS, oggi
da due anni Direttore della S.C. di Diagnostica per Immagini e Direttore del Dipartimento dei Servizi della ASL di Rieti.
Docente nel corso di laurea triennale per Tecnici Sanitari di Radiologia Medica.
Nel passato componente del Consiglio Direttivo delle sezioni di Studio della Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica
"Management in Radiologia" e "Radioprotezione", attualmente Presidente della Sezione "Etica e Radiologia Forense".

CLAUDIO COLISTRA : Medico  Pediatra

Pediatra di libera scelta convenzionato con il SSN
Componente di
parte pubblica del Comitato Regione Lazio per la Pediatria di libera scelta

Coordinatore
delle Commissioni “AdolescentologIa e “Maternità ed infanzia dell’Ordine
dei
Medici di Roma
Rappresentante Nazionale Pediatri di libera scelta nel Comitato Consultivo del Fondo di
Previdenza dei Medica di Medicna Generale delrEnpam dal 2006 con scadenza 2015
Segretario Nazionale e del Lazio del SINSPe (Sindacato Nazionale
Specialisti Pediatri) dal
2012 al 2014
Partecipazione ai tavoli per le trdttdtive nazionali, regionali e aziendali del Comitato
Collettivo
per la Pediatria di libera scelta dal 1990 aI 2012
Componente del Comitato Regione Lazio per la Pediatria di libera scelta, come membro di
parte medica,
dal 1990 al 2012

ALESSANDRO FALCIONE : Medico in formazione
FEBI  EDY : Medico legale

Specialista in Medicina Legale
Dottore di ricerca in scienze forensi
Medico INPS convenzionato presso il Coordinamento Generale Medico Legale
Vice Segretario nazionale Vicario del Settore FIMMG INPS
Segretario regionale Lazio del Settore FIMMG INPS
CARLO GAUDIO:  Medico Cardiologo Direttore Dip.Sapienza

Vice.PRESIDE VICARIO della Facoltà di Medicina e Odontoiatria
PRESIDENTE del Collegio Professori Ordinari “Scienze Tecniche Mediche  Applicate”
DIRETTORE del Dipartimento di Scienze Cliniche, Internistiche, Anestesiologiche e Cardiovascolari
Coordinatore col Preside dalla Facoltà e della Giunta dei Direttori di Dipartimento.
DIRETTORE dell’Area Coordinata di Cardiologia e Cardiochirurgia
PROFESSORE ORDINARIO di Scienze Tecniche Mediche Applicate
DIRETTORE della Scuola Specializzazione e poi Componente del Comitato Coordinatore della Scuola di Specializzazione in Cardiologia
DIRETTORE Unità Operativa Complessa (UOC) di Cardiologia, poi di Cardiologia e Angiologia          
TITOLARE della Cattedra di Cardiologia, Corso di Laurea Magistrale “B”, Facoltà di Medicina e Odontoiatria la Sapienza

GIUSEPPE IMPEROLI: Internista DEA S: Filippo Neri

Direttore del Dipartimento Emergenza Accettazione DEA Presidio Ospedaliero San Filippo Neri ASL Roma 1
Direttore della U.O.C. di Medicina Interna Presidio Ospedaliero San Filippo Neri ASL Roma 1.
Professore incaricato Università Cattolica Del Sacro Cuore. Facoltà di Medicina e Chirurgia. 3° Corso di Laurea Triennale in Infermiere
Discipline: Patologia Generale, Patologia Clinica, Gastroenterologia,
Medicina Interna – San Filippo Neri di Roma.

 

RAFFAELE MACARONE PALMIERI : Chirurgo Oncologo
 

Presidente eletto della Lega Italiana Lotta contro i Tumori, LILT Viterbo.
Vice Presidente della Associazione contro le Malattie dell’Apparato Digerente, AMAD Italia.

Specializzazione in Chirurgia Apparato Digerente Con Lode: ”La Sapienza” Roma, 1976.

Specializzazione Chirurgia Generale Con Lode: “Università di Genova”, Genova, 1984.

Specializzazione Chirurgia Toracica Con Lode: “Università G. D’Annunzio”, Chieti, 1991.
Diplôme Videolaparoscopie Appliquée à la Chirurgie Digestive: Université “Sophie Antipolis”, Nizza, 1992.

 

LUIGI TONINO MARSELLA . Medico Legale
GABRIELLA NASI : Direttore Sanitario  Osp .Cristo Re
ROSA MARIA SCALISE : Psichiatra Psicoterapeuta

Dirigente Medico  Responsabile UOS Comunità TARSIA ASL ROMA 1 
Ex Direttore FF UOC Salute Mentale I° Distretto
Ex Responsabile UOS Comunità e Residenzialità e Resp. UOSD
Coordinatrice Comunità Della Roma A
Ex Dirigente Medico Day Hospital, Via Sabrata ASL RM2 ed in seguito ASL RM1
CSM Via dei Riari 

 

CARLO TRANQUILLI : Medico Spec.Medicina Sportiva

Specialista in Igiene e Medicina Preventiva - Igiene del Lavoro
Medicina dello Sport
Presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana CR Lazio e Membro di Giunta Regionale CONI
Già Direttore dell’Istituto di Scienza dello sport del CONI e Medico Responsabile della squadra Olimpica dalle Olimpiadi di Barcellona 92 a Londra 2012
Già Medico Federale Della FIGC e Medico della Nazionale Under 21.
Responsabile Sanitario Nazionale LND-FIGC e Componente del CTS FIGC –
Medico Federale di numerose Federazioni Sportive Nazionali e Enti di Promozione Sportiva
Medico del Lavoro e Medico Competente coordinatore di Enti Pubblici e Privati
Giornalista Pubblicista dal 1996
Già Docente Università Cattolica, Tor Vergata, L’aquila, Perugia, Unipegaso e LUMSA 
Direttore del Centro Studi di Medicina Preventiva – Roma
Docente all’Università San Raffaele (UNIROMA4)

FABIO VALENTE: Medico di Famiglia
Medico di medicina generale
Specialista in malattie apparato respiratorio
Tutor per gli studenti in medicina campus biomedico di roma
Docente corso di formazione triennale in medicina generale regione lazio
Vice segretario vicario Federazione Italiana Medici di Medicina Generale
Vice coordinatore USCAR Regione lazio

 

DEBORAH BADIA : Libero Professionista Med. Estetica

Laurea in Medicina e chirurgia il 28/11/2017,con  tesi sperimentale dal titolo
“ecografia vs reperi cutanei nella Cricotiroidotomia d'urgenza”.
Abilitazione all'esercizio della professione medica nel luglio 2018. Iscrizione all'albo dell'ordine dei medici di Roma il 27/07/2018.
Pratica l’attività di Medico di Medicina Generale.
Si iscrive alla “Scuola Internazionale di Medicina Estetica”del Fatebenefratelli di Roma nel 2018, ed è attualmente iscritta al terzo anno.
borsa di studio per partecipare al “Magen David Adom Emergency Medicine Seminar”,

 

ANNA MARIA CIPRIANI : Medico Neurologo

Docente a contratto di Neurologia presso Università Tor Vergata
Gia' Direttore Unità Operativa Complessa di Neurologia  e  Neurofisiopatologia
nel Dipartimento di Emergenza Urgenza - Ospedale Sandro Pertini
Consulente tecnico d’ufficio dei Tribunali di Roma e di Terni
Neurologo presso il Poliambulatorio FAF – Guardia di Finanza di Roma

 

SABRINA VALLETTA : Medico Specialista Ambulatoriale
RESP.LE   DI BRANCA  PER L'ANGIOLOGIA  Asl Roma 1
Incarico come specialista ambulatoriale angiologa asl roma 1 
SPECIALISTA IN ANGIOLOGIA MEDICA conseguita presso l'università degli studi di catania 
PERFEZIONATA IN ANGIOLOGIA  presso il reparto di chirurgia vascolare dell'ospedale del principato di monaco 
"Centre Hospitalier Pricesse Grace" diretto dal Dott.Andre Marsan
SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA  Estetica   Ospedale Fatebenefratelli Isola Tiberina di  Roma 
Nel 1993-94 docente  della Scuola Medica Ospedaliera  di Roma e della regione lazio svolgendo 
il corso teorico-pratico di "angiologia" Docente della tbm (teatrical based medecine)  
 tecnica  di comunicazione  atta a migliorare il rapporto medico paziente nelle patologie croniche.